Ciao e bentornata in uno dei miei articoli.

Oggi voglio parlarti di due tipi di manicure differenti che potresti utilizzare durante i tuoi trattamenti.

Negli ultimi anni si sta preferendo un tipo di manicure definita “A SECCO“ in tutti i trattamenti da salone ma, non è l’unica modalità per eseguire un manicure.

Ti faccio una piccola premessa prima di affrontare l’argomento.

Come ti dicevo, negli ultimi anni si sta preferendo la manicure “ A SECCO” o più conosciuta come “DRY MANICURE”.

Questo accade semplicemente perché la Dry manicure è più facile, veloce ed efficace per qualsiasi cliente attuando procedure differenti.

Mentre quella a bagno è più rischiosa per clienti che hanno unghie che si sfaldano, che si spezzano e che quindi sono fragili perché la procedura a bagno potrebbe peggiorare la loro condizione.

Per evitare quindi i danni che si potrebbero fare in questi casi, nel corso degli anni sono nate diverse procedure da attuare con la Dry manicure.

Personalmente credo che per essere una ONICOTECNICA tu debba avere la conoscenza ti tutte le modalità di esecuzione di un trattamento e che poi autonomamente tu possa decidere quale eseguire a seconda della cliente che hai difronte.

Sicuramente per decidere autonomamente se eseguire un MANICURE A BAGNO O UNA MANICURE A SECCO devi avere ben chiare le differenze e cosa comporta l’esecuzione dell’uno o dell’altro sull’unghia naturale.

Allora mi sono chiesta:

Nei vari corsi, che puntano all’utilizzo di un prodotto, insegnano tutti i tipi di manicure?

La risposta è certamente NO!

Questi sono argomenti trattati da un’accademia che mira alla formazione della figura professionale…

E a te chi insegna questi argomenti?

Chi ti mette a conoscenza di tutte queste cose che, seppur piccole, fanno la differenza nell’ottima riuscita del trattamento?!

Se nessuno ti insegna queste cose, allora, ci penso io!

Le cose che vorrei insegnarti e spiegarti sono moltissime e per questo ho creato la Nail University ma, in questo articolo cercherò di concentrare tutte le nozioni che non possono sfuggirti sull’argomento MANICURE A BAGNO O A SECCO.

La prima cosa che vorrei sottolinearti, come ho scritto anche nel mio libro, è che:

“… a differenza delle credenze comuni – le cuticole si possono trattare con acqua prima di una ricostruzione, rispettando queste regole:

  1. Usare acqua tiepida.
  2. Non superare i due minuti di immersione. “

Ma sicuramente ora ti starai chiedendo:

Come faccio a scegliere l’una o l’altra manicure?

La risposta è: osservare LA BANDA EPIDERMICA che circonda l’unghia.

Se ti stai chiedendo cosa sia la banda epidermica perché nessuno te ne ha mai perlato, tranquilla, sicuramente non sei l’unica.

Purtroppo la maggior parte dei Brand tralasciano lo studio approfondito della parte anatomica dell’unghia naturale.

Ma come ti avevo anticipato, sono qui per questo, per darti tantissime nozioni che tutti tralasciano perché non sono necessarie alla vendita di alcun prodotto…

… PERO’ per te sono necessarie per diventare una ONICOTECNICA professionista!

A tal proposito ora ti posto l’immagine di un’unghia in visione dorsale, così che tu possa capire bene il concetto che sto per spiegarti:

Ora sai a cosa mi riferisco quando ti parlo di Banda Epidermica.

Avrai sicuramente fatto caso che ogni cliente presenta un’anatomia dell’unghia differente l’una dall’altra!

Proprio per questo motivo bisogna differenziare la manicure per ogni cliente e la scelta della procedura giusta da attuare per il manicure deriva proprio dallo stato della banda epidermica.

Cosa devi osservare della banda epidermica???

Devi capire quanto la banda epidermica è attaccato alla lamina…ed ora mi spiego meglio.

Nel momento in cui spingi indietro le cuticole, ti sarai accorta che per alcune clienti devi applicare più pressione per farlo; per queste clienti devi tenere ben presente che se la pressione che devi esercitare è eccessiva, il corpo si sentirà aggredito e a tal proposito cercherà di ripristinare lo stato in cui si trovava.

Il risultato?

Velocizzazione della produzione delle cuticole ed infiammazione dei tessuti.

In poche parole credi di effettuare una pulizia ma stai solo aggredendo l’organismo che di tutta risposta dopo pochi giorni andrà a rigenerare le cuticole per proteggere la zona della matrice.

Certo, se fosse solo questo l’effetto ottenuto non sarebbe un pericolo ( ma solo un trattamento di manicure eseguito male e che non dura per molto tempo) però…….purtroppo c’è anche un lato molto pericoloso.

A cosa mi riferisco?

Mi riferisco alla possibilità di creare delle infiammazioni e infezioni batteriche che spesso prendono il nome di:

GIRADITO!

Il giradito è un’infezione che può essere causata proprio da te se effettui male la lavorazione delle cuticole!

Dicendoti ciò non voglio metterti paura ma semplicemente voglio insegnarti tutto ciò a cui vai incontro se continui a non avere le conoscenze teoriche giuste per fare questo lavoro!

Purtroppo non basta solo saper utilizzare un prodotto, come giustamente i corsi organizzati dai brand insegnano ma, devi capire che hai bisogno di tutta una parte teorica che è fondamentale per lavorare in sicurezza!

Ora che hai capito che:

  • devi osservare bene la banda epidermica
  • è importante non lavorare per tutte le clienti in modo sistematico
  • ogni cliente deve ricevere il suo trattamento in modo personalizzato

ti do qualche conoscenza in più…

Sono sicura che ti starai chiedendo:

ma se faccio la manicure a bagno poi il prodotto di copertura regge!?

Ti rispondo in poche righe perché questo è un tema su cui discuto anche durante gli incontri del Professione Onicotecnica:

per ammorbidire la Banda Epidermica e spingerla indietro per la manicure, senza arrecare danni, occorre l’immersione per 30\40 sec in acqua tiepida e questo non comporta l’aumento della percentuale dell’acqua nella lamina!

L’acqua tiepida non è solo l’unica modalità con la quale puoi rendere morbida la zona delle cuticole per poterla trattare nel migliore dei modi senza infiammarla ma, vi sono anche dei prodotti cheratolitici che ti aiutano a lavorare in sicurezza.

Certo è che anche in questo caso devi fare attenzione ad utilizzarli correttamente e a rimuoverli completamente prima di applicare qualsiasi prodotto sull’unghia, altrimenti potresti avere dei problemi.

Infine la Banda Epidermica può essere trattata anche con atri tipi di manicure, oltre quelli già elencati, come il:

  • Trattamento Crema&Guanto
  • Trattamento alla Paraffina
  • Trattamento all’Olio Caldo

In conclusione, i tipi di manicure sono molteplici proprio perché sono molteplici le condizioni delle Bande Epidermiche delle tue clienti, l’importante è che tu sappia scegliere la manicure più adeguata a ognuna delle tue clienti!

Vorrei scriverti tante informazioni e continuare a parlarti di questi argomenti IMPORTANTISSIMI per farti lavorare correttamente ma per questo ti aspetto nella Nnail University insieme alle mie Tutor!

A presto.

Scrivi alla Tutor
1
💬 Hai bisogno di aiuto?
Ciao 👋
Ti serve un aiuto?